Paolo Ricca

“Scavare nelle tradizioni per coltivare le radici del proprio futuro”

Nato nel 1977, Paolo Ricca è un fotografo freelance con sede a Roma, in Italia.

Da sempre appassionato di arte, fin da piccolo disegna esprimendosi con la tecnica del carboncino e della china, passando poi alla pittura ad olio su tela. Diplomato in grafica pubblicitaria, in seguito sperimenta l’atmosfera e i profumi degli inchiostri lavorando in un’antica tipografia della capitale; è così che si appassiona alla magia della stampa e approfondisce l’utilizzo del colore che poi sceglierà per la produzione delle sue immagini. Muove i suoi primi passi nella fotografia grazie ad una vecchia fotocamera che ritrova per caso in un armadio di famiglia.

È vecchia e mal ridotta, ma l’otturatore produce ancora il suo click ed è amore a prima vista. Attraverso un paio di reflex analogiche, si esercita studiando la luce con l’utilizzo della pellicola diapositiva ma è solo più avanti, con l’avvento del digitale e grazie alle prime esperienze come freelance, che trova i connotati definitivi del flusso di lavoro in quella che definisce la sua ‘camera chiara’.

Oggi, attraverso lo stile del reportage e della street photography, ama raccontare storie attraverso le immagini, frammenti di vita quotidiana, consuetudini di giorni passati e lontani, eppure così vicini al nostro domani. È così che, in omaggio ad alcuni ricordi d’infanzia, mira ad esplorare il tessuto umano delle periferie che hanno alimentato i tratti più vivaci ed intensi della sua adolescenza. Grazie a riprese molto intime, racconta storie di umiltà e determinazione attraverso ritratti ravvicinati che annullano la distanza tra soggetto ed osservatore.

Le storie di Paolo