Structura

Fotografie di Luca Vegetti

2018, Milano, ultimo anno di università.  Uno dei miei periodi preferiti a Milano è l’estate, non per il caldo, ma perché la città si svuota e la si può ammirare in tutto il suo splendore, in tranquillità, senza fretta. Sentivo il bisogno di raccontare la mia città. 

L’ho fatto in due modi: il primo è stato il mio progetto di tesi, portato avanti assieme ad una mia amica. Il secondo, in parallelo, quello di cui vi sto parlando, che porto avanti tuttora, Structūra. L’obbiettivo di questo progetto è quello di mettere in risalto le architetture della mia città, decontestualizzandole dal luogo in cui sono collocate. Un ritratto, che enfatizza le forme, i volumi, le geometrie, la struttura; dando all’osservatore la possibilità di apprezzarle con calma, senza fretta, come se l’estate non dovesse finire mai.